Ristorante Braceria Pizzeria “La Cantina dei Briganti”, Sant’Agata de’ Goti

Alle pendici del castello ducale di Sant’Agata de’ Goti, in via Parco n.3, prende vita “La Cantina dei Briganti”, testimone delle scorribande dei famosi “Fratelli La Gala”, a capo dei briganti, che hanno imperversato dal 1860 nei territori del Taburno, Laiano, Cerreto e la stessa Sant’Agata de’ Goti. Tra la fine del 1860 e l’inizio del 1861 si scopre l’importanza strategica di questa zona a cavallo tra le province di Benevento e Caserta, compresa com’è nella catena degli Appennini, per i cui i valichi i briganti possono scorrazzare attraverso la Campania, le Puglie e la Basilicata, nel tentativo di riconquistare Napoli ed impedire all’esercito piemontese le comunicazioni tra il Tirreno e l’Adriatico.
La fitta abetaia e il terreno accidentato ben si prestano alla guerriglia. Cipriano e Giona La Gala fissarono qui, in quella che allora era una semplice trattoria a Sant’Agata de’ Goti, il loro quartiere generale e di qui manovravano ben trecento uomini organizzandoli in continue sortite contro i territori di Cancello, Nola, Caserta, Limatola, Durazzano, Arpaia, Sant’Agata de’ Goti e Cervinara.

La Cantina dei Briganti è ora un ristorante tipico, basato su una gestione moderna e diretto da un gruppo di giovani ed appassionati ristoratori. Il ristorante esprime la cucina di un tempo sposandola con pietanze esclusive create sulla base di ingredienti di altissima qualità e freschezza.

Le nostre specialità vanno dalla pizza a forno a legna ai ravioloni fatti in casa, ai maltagliati al ragù di cinghiale, al soffritto, alla carne di manzo alla brace proveniente da allevamenti del Parco del Taburno, così come tutti i salumi ed insaccati degli antipasti e i formaggi stagionati pregiati: la produzione dolciaria è propria della casa ed annovera i gustosi tiramisù alla frutta, la panna cotta, le crepes…

Infine, la Carta dei Vini annovera oltre 90 tra i migliori vini provenienti da tutta Italia.